Si può viaggiare da vip a prezzi pop?

Ecco la valigia e gli accessori che faranno questa differenza

 

donna che sceglie una valigia

Hai pianificato il tuo week end lungo con la massima attenzione ma non hai già il bagaglio con le misure adatte alla compagnia area Low Cost che hai scelto?

A questo punto diventa molto importante non spendere troppo ma, nello stesso tempo, acquistare un prodotto di qualità che duri nel tempo e non ti tradisca al check-in per via delle misure, facendoti spendere un extra per l’imbarco.

Sapevi che esistono trolley progettati per questo scopo? Sono economici e hanno le misure indicate dalle compagnie aeree Low Cost; oltre a essere resistenti, sono fatti con materiali semi rigidi e quindi non soggetti a rovinarsi subito per eventuali colpi.

Questa caratteristica li rende pertanto durevoli e riutilizzabili in tutti i viaggi brevi che farai, sono quindi un ottimo investimento.

ragazza felice piena di bagagli

Gli zaini sono una valida alternativa soltanto per chi viaggia cambiando il luogo di pernottamento quotidianamente o quasi.

Ce ne sono anche, con le misure adattate alle compagnie aeree Low Cost, trasformabili in trolley. Quest’ultimi sono senz’altro la soluzione migliore possibile per chi ha problemi di schiena.

Anche per chi è invece così fortunato da star via almeno due settimane, secondo me la miglior opzione possibile rimane comunque il trolley, per la sua facilità di trasporto.

 

Che tu scelga un trolley medio o grande a seconda di quanto tempo starai via, la comodità di non avere il peso della valigia addosso e poterti spostare in autonomia dovunque tu voglia inciderà in maniera positiva sulla qualità del tuo viaggio.

Optional da viaggio in aereo

 

Per quanto riguarda il bagaglio a mano di cui dicevamo sopra, ci sono delle precise regole da seguire con riferimento ai liquidi trasportabili. Ti rimando a questo articolo per avere i dettagli e ti consiglio di procurarti uno degli appositi kit in vendita, ti semplificherà non poco la vita.

In caso di imbarco del bagaglio (per intenderci non in cabina con te ma nella stiva) a meno che tu non abbia prenotato con un Tour Operator, che solitamente omaggia di vari gadget, ti servirà un etichetta adeguata che non si possa staccare facilmente. Ne esistono di molto colorate e divertenti, ti aiuteranno anche a riconoscere più facilmente il tuo bagaglio all’arrivo.

Sia che per il bagaglio a mano che per quello da stiva ti serviranno in ogni caso dei sacchetti per le scarpe. Procurandotene di impermeabili e resistenti potrai poi utilizzarli anche a casa per il cambio di stagione.

 

Optional per stupire e sedurre

 

Parti per le prime vacanze insieme a un nuovo fidanzato? Stai con una donna che ti rimprovera di essere sciatto e trascurato?

due fidanzati in aeroporto

Esistono splendidi set da viaggio, a prezzi accessibili, per riporre la biancheria, le scarpe e suddividere con eleganza il contenuto della tua valigia.

Ce ne sono di basic e da pro, per quelli che vogliono godersi la vista della mascella del compagno/a di viaggio abbassarsi di qualche centimetro per lo stupore. Sono set coordinati e comodissimi, vale la pena valutarli.

Infine una buona idea unisex è quella di raccogliere tutti i prodotti da toilette o quasi all’interno di un beauty case, per non invadere il bagno e spostarli con facilità e in sicurezza.

Per noi donne l’ideale è averne uno, magari di quelli da appendere, per il bagno e uno impermeabile e termoisolante per la spiaggia che contenga i solari. Tanto vale altrimenti aver speso molti soldi in creme costose se si deterioreranno a causa del calore, no?

In alternativa si può pensare a una piccola borsa porta pranzo se ce l’avete già, che abbia la stessa funzione isolante dal calore però. In questo caso potrete riutilizzarla al ritorno per il vostro pranzo in ufficio.

Non mi resta che augurarti buon viaggio, se ti è piaciuto questo articolo e ti ha dato degli spunti interessanti non dimenticarti di condividerlo.

PS: Questo articolo contiene link di affiliazione ad Amazon ma l’intento nell’inserirli era di dare esempi concreti e non vendere 🙂

 

Agata

ottimizzazione spazi abitativi

Tornare a casa non è più una gioia perché pensi a quanto lavoro hai ancora da fare per pulirla e riordinarla?

Nell’ambiente che occupi quotidianamente ci sono troppe cose e non trovi mai quello che ti serve subito?

Continui a girare a vuoto e non concludi tutto ciò che vorresti?

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Post che potrebbero piacerti

10 cose utili da fare in casa

10 cose utili da fare in casa a Gennaio

Per semplificare, organizzare e godersi la vita   Terminate le festività natalizie capita spesso di sentirsi gonfi di cibo e bagordi e sopraffatti dall’enorme quantità